We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the ESCP website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Close

Hai mai pensato alla Digital Carbon Footprint della tua attività online quotidiana? 

Ogni azione che svolgiamo online ha un impatto ambientale: ogni volta che inviamo un'e-mail, utilizziamo internet o i social media, viene emessa una piccola quantità di carbonio. Con oltre 4,66 miliardi di utenti internet attivi, circa il 60% della popolazione mondiale, il comportamento digitale di ognuno di noi può fare la differenza. 
Negli ultimi due decenni, la digitalizzazione ha avuto un impatto positivo sull'ambiente. Tuttavia, internet non viene dal nulla, e anche l'impiego del digitale ha il suo prezzo in termini di consumo di risorse.

Digital Carbon Footprint in numeri:

Questi numeri mostrano come ogni singolo clic produca un consumo di energia e abbia un impatto che non vediamo, ma che non possiamo più ignorare. 

La consapevolezza di questo problema sta aumentando, ma c'è ancora molto lavoro da fare. È urgente fare un cambio di paradigma adottando un approccio digitale responsabile, sia individualmente che all'interno delle organizzazioni. 

Le nuove generazioni sono più consapevoli di questo problema e sono pronte ad agire. I futuri manager svolgeranno un ruolo chiave nel guidare le innovazioni ambientali e il miglioramento delle prestazioni di sostenibilità delle aziende con cui lavoreranno.

ESCP Green Hackathon sul Digital Carbon Footprint

Dall'inizio del 2021, gli studenti del Master in Management della specializzazione in Impact Entrepreneurship hanno sviluppato idee di business sostenibili che hanno poi presentato in aprile durante l'evento di fine corso "Choose to act! Pitch your project for change". Il team che si è aggiudicato la competizione è stato Cloudwise, formato da Pietro Carabelli, Francesco Cundari, Giada Gatti, Caterina Nassi e Romain Van Gaver. Il loro progetto mira a ridurre la Digital Carbon Footprint delle imprese e si concentra sull'aumento della consapevolezza delle emissioni create dalla comunicazione digitale.

Prendendo ispirazione da questa idea imprenditoriale, l’ESCP Torino Campus ha deciso di focalizzare la seconda edizione dell'ESCP Green Hackathon sulla Digital Carbon Footprint, coinvolgendo diverse aziende nel progetto.

"La Digital Carbon Footprint che creiamo con ogni e-mail e messaggio su WhatsApp è davvero un problema di cui non c’è abbastanza consapevolezza. Con questo Hackathon, possiamo contribuire come business school a lanciare nuove tendenze e far crescere nuove idee in grado di creare un impatto positivo e sostenibile", ha affermato Alisa Sydow, Assistant Professor di Entrepreneurship & Innovation presso l'ESCP Torino Campus e host dell'ESCP Green Hackathon | Digital Carbon Footprint che si terrà il 9 novembre.

Abbiamo scelto di sfidare gli studenti ESCP con un nuovo entusiasmante hackathon incentrato su questo argomento, sempre più preoccupante per molti decision-maker. Il punto di vista e le idee dei nostri studenti possono fornire preziosi spunti per le aziende su come intervenire su questo fronte con azioni concrete ed efficaci nel mondo del business.

È tempo di agire

Quindi, ora è il momento di agire, di pensare a come introdurre pratiche sostenibili nella strategia IT aziendale. Le grandi imprese tecnologiche, aprendo la strada all'adozione di contributi IT sostenibili, hanno compiuto passi significativi verso una progressiva transizione carbon-free dei loro cloud. Tuttavia, ogni azienda può fare la sua parte nel ridurre la propria Digital Carbon Footprint.

L'implementazione di una strategia ICT green ridurrà l'impatto ambientale dell'organizzazione e ne ridurrà anche i costi.

È tempo che le aziende prendano coscienza del loro impatto digitale e affrontino questo problema. È giunto il momento di iniziare a ridurre le emissioni digitali e di aumentare la trasparenza e la reputazione delle imprese.

Sebbene la sostenibilità sia diventata una priorità a livello globale, la Digital Carbon Footprint sembra essere trascurata da molti decisori. Il costante aumento della digitalizzazione rende le emissioni di carbonio generate dal digitale sempre più rilevante e impattante sull’ambiente. Questo problema merita un'attenzione seria e necessita di un'accelerazione nella transizione verso un IT sostenibile per dare forma a un futuro più green.

 

ESCP Green Hackathon | Digital Carbon Footprint, November 9th, 9 am - 6 pm (CET).

 

Scopri di più sull'ESCP Green Hackathon

 

Campuses